Io a mio figlio ci insegno l’educazzione

Milano, citta’ studi. Ore 8.23 di un mattino di Novembre. Dal portone di un immobile di prestigio esce un distinto signore, sicuro rappresentante del terziario avanzato. Dietro di lui i due figlioletti, maschietto e femminuccia. Dopo qualche secondo, esce anche la tata, filippina. Porta sulle spalle gli zaini, stracolmi, di entrambi i pargoli.
Il portinaio del palazzo, cingalese, sta pulendo il marciapiede di fronte al portone. Quando vede i due bambini, li saluta cordialmente.

Ciao Pietro, ciao Sara !“*

Non gli rispondono. Il padre sembra non accorgersene, o non gliene importa nulla. Si incamminano verso l’entrata della metropolitana, seguiti a stento dalla tata, con i due zaini in spalla.
* I nomi sono inventati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: