L’arte di ascoltare

Milano, ingresso di una stazione della MM2, ore 8.30.  Un anziano signore (AS) scende a fatica le scale. Un giovane (G), forse un conoscente, un vicino di casa, lo aiuta. I due conversano.

AS: "Ieri sera non ho fatto in tempo a vedere la partita."

G: "Io invece sì. Sono arrivato a casa da lavoro app-"

AS: "Abbiamo vinto, vero ? Come è stata la partita ?"

G: "Sì, abbiamo vinto due a zero. E' stata abbast-"

AS: "Chi ha segnato ?"

G: "Il primo lo ha segnato P-"

AS: "E tua moglie come sta, bene ?"

Se G l'avesse scaraventato giù per le scale gli avrei dato una mano volentieri, ecco. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: