Se io fossi il CT… – III

In panchina, adotterei uno stile compassato. La fedele pipa in bocca, un tabacco dolce per non disturbare le signore e signorine, un inappuntabile completo “fumo di Londra”. Manterrei un aplomb il più possibile britannico (e mi si perdoni il controsenso implicito tra una parola francese e un concetto inglese). Mi esprimerei con il compassato alfabeto del sopracciglio. Sbagliamo un rigore ? L’arbitro non vede un “mani” in area plateale ? Un impercettibile sollevarsi del mio sopracciglio sinistro indicherebbe il disaccordo. Segniamo al volo da trenta metri, all’incrocio dei pali, o dopo uno slalom tra dieci avversari, stile Maradona ? Un micro-decimo di millimetro del sopracciglio destro basterebbe per esultare. Vinciamo il Mondiale a punteggio pieno ? Un moderato sorriso e una stretta di mano, ferma e virile, ai collaboratori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: