E’ nel vostro interesse, lo sa ?

Buongiorno.

Umpf ! ‘grn. Ha la carta hey-mille-vantaggi-per-te-club-esclusivo-per-te-nostro-affezionatissimo-cliente ?

No.

<Espressione delusa e commiserante> Bah !

<Passa gli articoli sul lettore ottico pensando alle verruche di sua zia.>

Bip ! Bip !….Bip !

Trentasei e cinquantuno. Carta o bancomat ?

Carta.

Mi dia un documento.

Eccolo.

Bah. Mi chiede il PIN. Lo inserisca.

Un attimo, mi devo stendere sul banco per arrivare alla tastiera.

Bah. Allora ? Ha fatto ?

Sì.

Firmi la ricevuta. Leggibile, eh ?

Non scrive.

Che cosa ?

La biro.

Ma perché non ve la portate da casa, dico io. Usi quest’altra. Allora ?

Firmato. E’ venuta un po’ storta perché ho dovuto appoggiarmi sulle mozzarelle, scusi. Si è anche un po’ bagna-

Bah. Mi dia una referenza.

Una che ?

Una referenza. Recapito telefonico e codice fiscale di un pubblico ufficiale, incensurato e con certificazione anti-riciclaggio.

Ma che sta dicendo ? Il documento, il PIN, la firma…che cosa le serve di più ?

Sono le nuove norme di sicurezza. <Alza il tono per farsi sentire dalle persone in coda alla cassa.> Ci sono in giro un sacco di truffatori, sa ? <Due signore dietro approvano con aria severa.>

Ma che referenza le do ?

Guardi, senza referenze non posso completare il pagamento. Non so che farci. Non conosce nessun incensurato ? <Punta di ironia.> Si muova, c’è gente che aspetta. <Le due signore battono il tacco nervosamente. Una ha la faccia di chi sta per esclamare “E’ inaudito !”>

Aspetti…sì, ce l’ho. Mi lasci soltanto fare una telefonata. <Un pensionato in fondo alla fila si alza in punta di piedi e urla. “Allora ! Stiamo qui fino a natale ? Ma è uno scandalo, insomma !“>

Pronto ? Maresciallo ? Buongiorno maresciallo, sono ***. Scusi se la disturbo, sa, sono alla cassa dell’ipermercato. C’è questa faccenda delle nuove regole per i pagamenti, le referenze, ha presente ? Mi chiedevo se potrebbe essere così gentile da permettermi di fare il suo nome. Come ? Oggi l’hanno già chiamata in troppi ? Abbia pazienza, glielo chiedo soltanto per oggi, altrimenti non posso fare la spesa…ah, capisco. No, certo, lei non è un’agenzia di assicurazioni. Sì, ha ragione, mi perdoni se l’ho disturbata. Arrivederci.

Allora ?

Allora niente.

Umpf ! Poteva dirlo subito, non stavamo a perdere tempo. Vada, vada. <Si volta verso la guardia giurata che presidia ogni cassa.> Sicurezza ! Accompagnate il signore all’uscita. Il prossimo ! Eh, io li riconosco a naso ! Ho l’occhio clinico, io.

Buongiorno.

Umpf ! ‘grn. Ha la carta hey-mille-vantaggi-club-esclusivo-per-te-nostro-affezionatissimo-cliente ?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: