Quando solide ragioni vincono una discussione

L’Ing. Goffredo De Vincenzi-Misirizzi è alle prese con un compito difficile, che mette a dura prova il suo PhD. Deve scrivere un’analisi dettagliata di Ipotalamo, il nuovo neural component ideato da lui stesso e che, integrato nei prodotti aziendali, li porterà al successo sul mercato mondiale del software. La prima versione del documento di analisi è stata respinta dal Direttore R&D con il nuovo record mondiale di commenti e revisioni: circa 287 per cm2. D’altra parte, era composta di 3 pagine: un’intestazione, con il suo bel titolo e l’autore bene in evidenza (a lungo Goffredo ha soppesato l’opportunità di inserire la sua foto, come suggerito ad esempio da un importante seminario a cui ha partecipato di recente, Become a Self-Marketing Guru: Put Your Face on It); una accurata descrizione dei magnifici vantaggi assicurati dall’integrazione; un elenco delle possibili evoluzioni del componente nel medio e lungo periodo.

Da giorni pensa e ripensa, lambicca e valuta, fissando lo schermo bianco del laptop.

Analisi dell’integrazione con pianificazione delle attività. Come se fosse facile. A quale scopo, poi…

Decide di giocare una carta (quasi) infallibile: la cooperazione interna e l’organizzazione a matrice. Si alza, va dal Direttore R&D.

Carissimo, volevo farti una proposta.

Sentiamo.

Come sai, non sono qui da molto e, se c’è una cosa di cui ho bisogno, è imparare da chi ne sa molto più di me. La tua esperienza e le tue competenze sono fondamentali e rappresentano, per me, un vero e proprio faro nella notte. Ecco, volevo proporti di scrivere insieme il documento di analisi. In questo modo io potrò imparare ed eviteremo un lungo avanti e indietro di revisioni e correzioni.

Non ce n’è bisogno.

No ?

Sei perfettamente in grado di scrivere quell’analisi, non ho dubbi.

Ah…beh, sì. Grazie.

Entra il Presidente.

Allora ? Ipotalamo ? Finito ? Pronto al rilascio ?

Stavamo appunto discutendo dell’analisi.

Analisi ? Quale analisi ? Perdiamo tempo con le analisi ? Il codice ci vuole, il codice !

Esce.

E per magia, dopo le nuvole, torna il sole e la vita risplende. L’Ing. De Vincenzi-Misirizzi si volta e sorride, sereno.

Dicevamo ?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: